including iternational prefix number

Σπερμοδιάγραμμα

Σπερμοδιάγραμμα


Lo spermiogramma o l'analisi microscopica dello sperma è alla base della valutazione della fertilità maschile, fornendo preziose informazioni sul numero, motilità e morfologia degli spermatozoi. Se il numero e/o la motilità e/o la morfologia degli spermatozoi sono più bassi dei valori normali, allora si parla d’infertilità maschile.

Il campione di sperma deve essere prodotto il giorno stesso dell’analisi e su appuntamento. Lo sperma si preleva per masturbazione, sia presso l’abitazione dell’interessato sia nell’area appositamente progettata del nostro centro. Se il luogo di prelievo è la propria abitazione, il campione fresco deve essere consegnato al laboratorio in un contenitore sterile idealmente entro 25 minuti dal momento di produzione. In ogni caso, sono necessari da due (2) a quattro (4) giorni di astensione prima del prelievo del campione, in modo che i risultati del test siano attendibili. Minor tempo di astinenza può portare a diminuzione del volume spermatico, mentre una maggiore astensione può comportare diminuzione della motilità degli spermatozoi. Inoltre, per una corretta valutazione della fertilità maschile sono necessari almeno due spermiogrammi entro un periodo tra i tre (3) e i sei (6) mesi, perché certe condizioni possono influenzare i livelli di sperma.

 

ANALISI DELLO SPERMA

Attraverso lo spermiogramma si valutano i seguenti parametri:

 

Volume dell’eiaculazione

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, il volume normale è 1 - 5 ml. Le variazioni della quantità del campione sono solitamente associate a funzione impropria della prostata e della vescicola seminale.
Si osserva assenza o ridotto volume dell'eiaculazione nei seguenti casi:

  • Agenesia congenita dei condotti secretori (epididimi, canali deferenti, vescicola seminale, ampolle)
  • Perdita di parte del campione durante il prelievo
  • Eiaculazione retrograda
  • Assenza di vescicole seminali
  • Ostruzione completa o parziale dei dotti deferenti
  • Ipogonadismo
  • Infezione delle ghiandole accessorie
  • Cause psicologiche
  • Frequenti contatti sessuali

 

Concentrazione degli spermatozoi

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, il valore normale della concentrazione degli spermatozoi dovrebbe essere superiore a 15 milioni per ml. Il numero di spermatozoi nel campione costituisce un’indicazione indiretta del livello di funzionalità testicolare dell'uomo.
Il campione dello sperma in base alla concentrazione degli spermatozoi, può essere classificato come:

  • Oligospermo, quando il numero di spermatozoi è inferiore al normale (<15 mln / ml).
  • Azoospermo, quando nel campione non è presente nessun spermatozoo.

 

Motilità

La motilità degli spermatozoi nel campione di sperma viene valutata in base alla percentuale di spermatozoi in movimento nel liquido seminale e anche in base alla qualità del moto (tipo di motilità). Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, la percentuale di sperma in movimento deve essere superiore al 40%. Quando il tasso degli spermatozoi mobili è inferiore, il campione è classificato come astenospermico.
La valutazione qualitativa della mobilità spermatica è suddivisa in quattro categorie:

  • Categoria A - Movimento rapido in avanti
    A questa categoria appartengono gli spermatozoi che si muovono velocemente in avanti in linea retta.
  • Categoria B - Movimento lento / fiacco in avanti
    A questa categoria appartengono gli spermatozoi che avanzano lentamente su una linea curva, dritta o spezzata.
  • Categoria C – Moto senza avanzamento/ sul punto
    A questa categoria appartengono gli spermatozoi che si muovono sul punto senza portarsi avanti.
  • Categoria D - Immobili
    A questa categoria appartengono gli spermatozoi che non presentano nessuna motilità.

 

Morfologia degli spermatozoi

Questo parametro riguarda l' "aspetto" degli spermatozoi, cioè le loro dimensioni e la loro forma. Un campione normale deve contenere almeno per il 15% delle forme fisiologiche. Quando si osserva un'alta percentuale di spermatozoi anomali, il campione è classificato come teratospermico.
Secondo i rigorosi criteri di Krüger, gli spermatozoi anomali sono classificati in quattro categorie:

  • Spermatozoi con irregolarità morfologiche e dimensionali della testa.
  • Spermatozoi con anomalie del collo e intermedie.
  • Spermatozoi con anomalie della coda (o flagello).
  • Forme immature di spermatozoi.

Επισκεφθείτε μας

Ζυμβρακάκηδων 24

Χανιά 73136, Κρήτη, Ελλάδα

Δείτε τον χάρτη

Επικοινωνία

Τηλ : +30 2821090955

Κιν :  +30 6974020702

Φαξ : +30 2081090355




με email: info@ivfgreece.com

ΦΟΡΜΑ ΕΠΙΚΟΙΝΩΝΙΑΣ

logo footer
Ακολουθήστε μας